Pianta di Coda di Cavallo e Perdita di Capelli – Cosa Dovresti Sapere

Pianta di Coda di Cavallo e Perdita di Capelli – Cosa Dovresti Sapere
3.5 (70%) 2 votes

Nella lista delle piante, vitamine ed integratori naturali per la perdita di capelli, la pianta di coda di cavallo è una scelta comune.

Se sei una persona che sta cercando un approccio più naturale alla caduta dei capelli e alla calvizie, dovresti prendere in considerazione la coda di cavallo per la perdita di capelli.

Che Cos’è la Pianta Coda di Cavallo?

piante coda cavalloLa Coda di Cavallo è anche chiamata puzzle grass, snake grass, parviflora, pewterwort ecc. Il suo nome botanico è Equisetum arvense.

A volte viene confusa con la coda di cavallo acquatica, una pianta diversa e non imparentata che le assomiglia. Invece che produrre semi, questa pianta produce spore attraverso le quali si riproduce.

Il suo utilizzo come erba medicinale risale ai tempi dei Greci e dei Romani. Queste antiche popolazioni la usavano per fermare le emorragie ed i sanguinamenti esterni, per trattare la tubercolosi e le malattie dei reni. I nativi americani la usavano per trattare le infezioni del tratto urinario.

Un trucco strano per ricrescere i capelli velocemente

>> clicca qui <<

La coda di cavallo cresce in ambienti duri e predilige un suolo umido, specialmente le paludi. È velenosa per gli animali, specialmente quando ne mangiano molte foglie.

Però gli steli delle piante giovani vengono mangiati come cibo in Giappone. I giovani germogli di coda di cavallo venivano anche mangiati dai Romani e dai nativi americani.

Questa erba è una pianta perenne (ha un ciclo di crescita annuale) conosciuta per i suoi gambi eretti e cavi, senza foglie ma coperti da delle guaine. Il suo rizoma è peloso e a forma di tubero.

Gli estratti di coda di cavallo vengono ampiamente usati nella medicina alternativa. Questi estratti sono ottenuti dai gambi della pianta, preferibilmente dopo averla fatta essiccare.
L’agente attivo della coda di cavallo è la silice. Questa silice si cristallizza sui gambi e sui rami mentre la pianta si secca.

La coda di cavallo contiene le seguenti componenti: potassio, alluminio, sali, alcaloidi, amari, saponine, flavonoidi, acido aconitico ed una forma di silice, l’acido ortosilicico. Queste sono le componenti responsabili delle proprietà curative della pianta.

La coda di cavallo è conosciuta anche per il fatto di possedere le seguenti proprietà medicinali: è astringente, di conseguenza restringe i tessuti riducendo così le infiammazioni e bloccando le secrezioni in eccesso; è diuretica, e perciò favorisce il passaggio dell’urina, un passo importante nella riduzione della pressione sanguigna.

Inoltre, la pianta è omeostatica e agisce come coagulante, che è il modo in cui ferma i sanguinamenti, favorendo cioè la coagulazione sanguigna ed equalizzando il volume del sangue; è antiossidante, di conseguenza debella i radicali liberi che possono danneggiare le cellule ed accelerare i segni dell’invecchiamento.

Grazie a queste proprietà la coda di cavallo viene usata per trattare le infiammazioni della prostata, le infezioni del tratto urinario, i calcoli renali, le cisti, l’incontinenza, l’artite, l’osteoporosi e i sanguinamenti interni.

Esternamente, la coda di cavallo è utile per il trattamento delle ferite, anche se non dovrebbe mai essere applicata su ferite aperte ma piuttosto con una compressa.
L’erba favorisce la salute della pelle ed è usata per trattare le unghie fragili, i piedi spaccati, le unghie infiammate e il prurito al cuoio capelluto.

Informazioni di Base sulla Coda di Cavallo

coda cavallo2Una delle prime cose da sapere sulla coda di cavallo è che essa contiene un alto livello di silice che aiuta a rafforzare sia le unghie che i capelli. La pianta di coda di cavallo migliora la circolazione sanguigna, cosa che comporta dei follicoli piliferi più sani, ed aiuta sia uomini che donne a combattere contro la perdita di capelli.

Le informazioni sulla coda di cavallo sono:

  • La coda di cavallo è una pianta che cresce naturalmente in natura. I lunghi steli ricchi di foglie che si diramano dalla pianta sono la parte usata per vari medicinali erboristici.
  • Ci sono molti usi comuni della coda di cavallo, ma i più comuni comprendono problemi a reni e vescica, perdita di peso, flusso mestruale abbondante e prevenzione o reversione della calvizie.
  • La coda di cavallo può anche essere applicata su ferite, scottature ed altre irritazioni della pelle, questo è il motivo per cui alcune persone che soffrono di calvizie preferiscono usare delle soluzioni ad ad uso topico contenenti coda di cavallo invece che assumere la coda di cavallo per via orale.

Pianta di Coda di Cavallo e Perdita di Capelli

La ragione per cui si crede che la coda di cavallo sia in grado di stimolare la crescita dei capelli è che può contenere degli antiossidanti ed avere un effetto anti-infiammatorio.

L’uso di questo approccio di trattamento comporta una migliore circolazione. Di conseguenza, una circolazione migliore comporta un miglioramento nella salute dei follicoli piliferi. Il risultato finale è la prevenzione dalla caduta continua di capelli e la stimolazione della crescita dei capelli.

Dato che la coda di cavallo è anche conosciuta per la sua capacità di aumentare il flusso di urina agendo come diuretico, il sistema pulisce e disintossica continuamente se stesso.
Aiutare il tuo corpo a ripulirsi comporterà una migliore salute generale ed una migliore circolazione sanguigna. La circolazione sanguigna migliora le condizioni del cuoio capelluto ed anche dei singoli follicoli piliferi.

Grazie e questi miglioramenti, i follicoli piliferi hanno la capacità di produrre nuovi capelli ed evitare definitivamente l’ulteriore caduta dei capelli. Grazie al suo contenuto di silice, la coda di cavallo è utile nel trattamento della caduta dei capelli.

La pianta rinvigorisce i capelli, aggiungendo lucentezza al loro aspetto e forza al fusto del capello. Si trova spesso formulata insieme ad altre erbe nei rimedi erboristici per la perdita dei capelli.

La coda di cavallo contiene anche una quantità apprezzabile di selenio e di cisteina, i quali prevengono la caduta dei capelli e favoriscono la ricrescita dei capelli. Entrambi gli agenti attivi contribuiscono alla salute delle cellule dei follicoli piliferi e alla prevenzione dei danni causati a queste cellule dai radicali liberi.

capelli forte

Integratori, Dubbi e Interazioni

La coda di cavallo è disponibile sia come erba essiccata che come preparazione liquida.

Di solito, le dosi in entrambe le forme sono di 300 mg di estratto 3 volte al giorno. Nelle formulazioni standard questi 300 mg di coda di cavallo erboristica dovrebbero contenere dal 10% al 15% di silice.

Vuoi rinforzare i tuoi capelli? Clicca qui per controllare la mia soluzione consigliata >>

Le preparazioni di coda di cavallo dovrebbero essere conservate in contenitori ben chiusi lontano dalla luce del sole.

La forma essiccata in polvere può essere assunta come infusione di erbe. 2 – 3 cucchiaini da tè dovrebbero essere messi in infusione in acqua calda per 5 – 10 minuti. La si dovrebbe poi assumere tre volte al giorno.

Per le preparazioni liquide della pianta come ad esempio la tintura di coda di cavallo (1:5), il dosaggio raccomandato è di 1 – 4 ml 3 volte al giorno.
Gli integratori di coda di cavallo non dovrebbero essere usati per periodi di tempo prolungati. Questo è dovuto al fatto che essa è irritante e può avere effetti negativi sul tratto gastrointestinale ed anche inibire l’assorbimento della Vitamina B1.

Per prevenire una carenza da Vitamina B1, si consiglia alle persone che assumono coda di cavallo di prendere anche degli integratori multivitaminici o del complesso vitaminico B.
In modo similare, la coda di cavallo può causare un calo del livello di potassio nel sangue. Questo include il rischio di disidratazione.

Dal momento che la coda di cavallo è un famoso diuretico, il potassio viene eliminato insieme all’acqua. Di conseguenza alle persone sane potrebbe essere consigliata l’integrazione di potassio. Coloro che soffrono di problemi congeniti al cuore dovrebbero evitare la coda di cavallo.

Infine, l’estratto di coda di cavallo contiene una quantità apprezzabile di nicotina e dovrebbe essere evitata da coloro che stanno cercando di smettere di fumare tramite l’uso di cerotti o gomme da masticare alla nicotina.

Le erbe e altri integratori e trattamenti omeopatici per la caduta dei capelli sono spesso una scelta da preferire per coloro a cui piace utilizzare qualcosa di più naturale.
Ci sono però delle cose a cui è meglio prestare attenzione per quanto riguarda la coda di cavallo ed i rimedi per la caduta dei capelli.

  • Alcune ricerche indicano che l’assunzione orale può portare a delle complicazioni sul lungo termine. L’utilizzo di prodotti con coda di cavallo privi di tiaminasi è un’opzione migliore, ma dovresti comunque stare attento all’assunzione prolungata di coda di cavallo per via orale.
  • I diabetici dovrebbero evitare questo prodotto perché può abbassare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Inoltre, se stai assumendo litio, dovresti evitare l’interazione con la coda di cavallo per la perdita di capelli.
  • Altre erbe che dovresti evitare di assumere o utilizzare mentre stai prendendo la coda di cavallo includono la tiamina, l’areca e qualunque integratore contenente cromo.

LEAVE A REPLY